Associazione Società di San Vincenzo de’ Paoli

Consiglio Centrale
Via Aminale, 45 – 05100 Terni – tel. e fax. 0744/ 59.733

Presidente: Roberto Reale

Vicepresidente: Marcello Petrini
Segretario: Emanuela Ungari
Tesoriere: Bruno Brancazio
Membro Ufficio di Presidenza: Francesca Bianchi, Stefano Bittarelli, Maria Grazia Masia
Consigliere spirituale: don Angelo D’Andrea
Coordinatrice Lazio-Umbria: Antonella Catanzani

Che cos’è
La Società di San Vincenzo è un’organizzazione di laici fondata a Parigi nel 1833 dal Beato Federico Ozanam. Opera in tutto il mondo con circa un milione di soci che formano insieme a coloro che assistono un’unica grande famiglia.

Di ispirazione cattolica, l’associazione ha preso a modello San Vincenzo Dè Paoli grande santo della carità per cui si sforza di alleviare i disagi causati da qualunque tipo di povertà (economica, spirituale, morale….) nella consapevolezza che dietro ad un fratello che soffre c’è Dio che soffre e chiede aiuto.
“Qualunque cosa avrete fatto per il più piccolo dei miei fratelli l’avrete fatto a Me”.
Questo hanno recepito i Vincenziani e sanno che alla fine tutti saranno giudicati solo per quanto hanno saputo amare. Dalla preghiera profonda, dalla partecipazione all’Eucarestia nasce lo stimolo ad agire, a dividere la propria vita con i più poveri, i soggetti privilegiati da Dio; non si ama Dio se non si amano i poveri e non si può dire di vivere la fede se questa non sfocia nella carità.

Le caratteristiche essenziali della “San Vincenzo” sono la riunione e la visita settimanale al povero nel suo ambiente di vita: la visita come attività fondamentale e punto di partenza di ogni altra iniziativa; la riunione come preparazione spirituale e tecnica dell’incontro con il povero. La sua azione si apre sempre a nuove forme di attività caritativa, adeguandosi alle esigenze dei tempi. Ciò che i Vincenziani cercano di mantenere sempre è questo rapporto personale, profondo, duraturo nel tempo con le persone che assiste, fatto nella maniera più discreta direttamente nelle loro case o nei luoghi dove si possono incontrare (ospedali, ospizi, carceri, strade….) un rapporto di amicizia , di condivisione della sofferenza che porta all’intersecarsi della vita degli uni con gli altri e alla formazione della grande famiglia di cui si diceva. Portare se stessi a casa del povero per portare in qualche modo la presenza di nostro Signore, la parola del Vangelo, messaggio di salvezza, far capire a chi si sente escluso che Dio non abbandona mai, ridare così la speranza a chi per tanti disagi della vita l’ha perduta. Ogni gesto è fatto per e in nome del Signore. Per questo la carità vincenziana si esplica in modo molto discreto, silenzioso, nel rapporto volontario-povero-Dio.
Gli assistiti non sono per i Vincenziani persone da schedare per fare delle statistiche o per distribuire periodicamente qualcosa. Sono solo i destinatari di tanto amore e di tutte le attenzioni necessarie per risolvere le cause che hanno determinato il disagio perché altra finalità dell’associazione è l’azione sociale che spinge ad attivarsi per far si che siano rispettati i diritti dei più deboli, siano proposte politiche sociali più giuste, sia restituita a ciascun uomo pari dignità.

L’Associazione è a carattere cattolico ma apre le sue porte a tutti, senza distinzione di razza o religione; opera generalmente nelle Parrocchie, ma ne è indipendente sia per quanto riguarda i bilanci sia per quanto riguarda le scelte operative, la presenza del sacerdote è fondamentale per avere un maggiore approfondimento spirituale delle proprie motivazioni e per orientare meglio l’azione all’insegnamento del Vangelo, ma nell’organizzazione interna i superiori sono laici.

E’ per questo che i gruppi possono avere sede nelle parrocchie, ed è la sede preferita, ma anche nelle scuole, negli ospedali, nelle aziende, o anche presso una famiglia; la scelta della sede non altera l’essenza e la modalità dell’azione.

San Vincenzo parrocchiali
Nella Diocesi di Terni-Narni-Amelia la San Vincenzo è presente da oltre 60 anni con circa 120 volontari appartenenti a 14 Conferenze:

Cattedrale (Presidente: Mignatti Vagnetti Linda)
S. Antonio (Presidente: Libero Proietti)
S.Gabriele (Presidente: Giuliana De Carlo)
S. Francesco (Presidente: Iannò Antonino)
S. Maria Regina (Presidente: Antonietta Fabbretti)
S. Maria Misericordia (Presidente: Anzuini Donatella)
Padre Kolbe in S. Giovanni (Presidente: Gilda Pagano)
Madre Teresa di Calcutta presso Consiglio Centrale (Presidente: Liurni Antonietta)
San Nicolò in Collescipoli (Presidente: Nicola Guida)
Padre Pio in Cuore Immacolato di Maria (Presidente: Giancarlo Bregliozzi)
S. Valentino (Presidente: Riccardo Ragugini)
Maria Regina della Pace (Presidente: Del Monaco Fiorella)
Beata Lucia di Narni (Presidente: Paolelli Giovanna)

per contatti chiamare le rispettive Parrocchie.

 

Cosa offre la San Vincenzo

Assistenza materiale
: generi di prima necessità (vestiario, medicinali, alimentari) pagamento di bollette e affitti particolarmente onerosi.

Assistenza morale e spirituale: amicizia, vicinanza, momenti di aggregazione, feste, cene (soprattutto per anziani e persone sole), pellegrinaggi, momenti di riflessione e di preghiera comunitaria. Assistenza legale e fiscale, disbrigo pratiche, consigli sulle opportunità offerte dalla legislazione sociale, contatti con assessorati e servizi sociali, aiuto nella ricerca di lavoro e di abitazioni.

Servizio notturno di assistenza ai senza tetto. Servizio di volontari che offrono bevande calde, cibo e coperte a chi dorme in strada.

Centro di ascolto gestito dalla Conferenza “Madre Teresa” aperto da lunedì al venerdì dalle 10 alle 12. I volontari sono in sede per orientare e dare aiuto concreto a chi è in difficoltà.

La San Vincenzo nella Diocesi assiste circa 4000 persone. Impegno costante oltre all’assistenza, è quello di trovare nuovi volontari ed attivarci per far sì che in nessuna parrocchia possa mancare l’apporto della San Vincenzo o di gruppi che operano con lo stesso spirito, spirito di puro amore, del tutto gratuito e disinteressato senza confini. Che è bello perché irrazionale, è contro le logiche del comune modo di pensare, non ti trattiene nelle maglie di una “carità burocratizzata”, ma ti fa volare alto, volare verso Dio.

sanvincenzoterni@libero.it
www.sanvincenzoitalia.it

 

san-vincenzo-depaoli-emporio-bimbi-29

 

INAUGURAZIONE EMPORIO BIMBI – 27 SETTEMBRE 2016

 

 

 EMPORIO BIMBI – DATI DELL’ATTVITA’ NELL’ANNO 2018

QUATTRO ANNI DI ATTIVITA’ DELL’EMPORIO ANNO 2020

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ASSEMBLEA ANNUALE 2021

ASSEMBLEA ANNUALE 2020

ASSEMBLEA ANNUALE 2019

ASSEMBLEA ANNUALE 2018

ASSEMBLEA ANNUALE 2017

ASSEMBLEA ANNUALE 2016

ASSEMBLEA ANNUALE 2015 

ASSEMBLEA ANNUALE 2014

ASSEMBLEA ANNUALE 2013

ASSEMBLEA ANNUALE 2012

ASSEMBLEA ANNUALE 2010

 

FESTA DELLA BEFANA 2016

 

 

PREGHIERA DEI VINCENZIANI

Signore, fammi buon amico di tutti,
fà che la mia persona ispiri fiducia:
a chi soffre e si lamenta,
a chi cerca luce lontano da Te,
a chi vorrebbe cominciare e non sa come,
a chi vorrebbe confidarsi,
e non se ne sente capace;

Signore aiutami,
perché non passi accanto a nessuno
con il volto indifferente,
con il cuore chiuso,
con il passo affrettato.

Signore, aiutami ad accorgermi subito:
di quelli che mi stanno accanto,
di quelli che sono preoccupati e disorientati,
di quelli che soffrono senza mostrarlo,
di quelli che si sentono isolati senza volerlo.

Signore, dammi una sensibilità che sappia
andare incontro ai cuori.

Signore, liberami dall’egoismo,
perché ti possa servire,
perché ti possa amare,
perché ti possa ascoltare
in ogni fratello
che mi fai incontrare.